Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Firmato ad Ancona Protocollo operativo Rete anti-violenza

Firmato ad Ancona Protocollo operativo Rete anti-violenza

In Prefettura tutte le componenti, minuto silenzio per vittime

ANCONA, 21 novembre 2023, 22:01

Redazione ANSA

ANSACheck

Protocollo operativo rete anti-violenza ad Ancona, prefettura - RIPRODUZIONE RISERVATA

Protocollo operativo rete anti-violenza ad Ancona, prefettura - RIPRODUZIONE RISERVATA
Protocollo operativo rete anti-violenza ad Ancona, prefettura - RIPRODUZIONE RISERVATA

Un minuto di silenzio per tutte le donne vittime di violenza è stato osservato oggi in Prefettura di Ancona prima della sottoscrizione del Protocollo Operativo della Rete anti-violenza provinciale per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere contro le donne e gli eventuali figli minori, che vede il proprio presupposto nel Protocollo provinciale d'Intesa sottoscritto il 25 novembre 2021. Presenti i rappresentanti degli enti e soggetti appartenenti alla rete e le principali Autorità Civili e Militari provinciali, che hanno unanimemente accolto con grande favore la possibilità di poter disporre del Protocollo dallo stampo prettamente operativo.
    Nell'occasione è stato altresì sottolineato che si tratta di una tappa fondamentale del percorso di condivisione e di contrasto alla violenza di genere, ma pur sempre una tappa.
    Andrà ampliata la platea dei soggetti firmatari, includendo, ad esempio l'Università, la Scuola, gli Ordini professionali competenti in materia e andranno sempre più affinati i singoli passaggi delle procedure previste dal teso, specie laddove le competenze degli Enti coinvolti vanno ad interferire tra loro.
    Al proposito svolgerà un ruolo fondamentale il Tavolo inter-istituzionale provinciale già previsto dal Protocollo d'Intesa citato in premessa.
    Non si potrà comunque prescindere dalla formazione ed informazione dei soggetti vulnerabili cui il protocollo è dedicato per creare un sufficiente grado di consapevolezza e per indurre le donne vittime di violenza a rivolgersi prontamente ad uno dei soggetti della Rete chiamati ad intervenire. Ribadita l'importanza strategica della sinergia tra questi ultimi per raggiungere lo scopo.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza