Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

In Lombardia 59 milioni per la navigabilità del Fiume Po

In Lombardia 59 milioni per la navigabilità del Fiume Po

Lucente: 'Diventerà un corridoio verso il Mediterraneo'

MILANO, 26 luglio 2023, 12:14

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Con una delibera approvata dalla giunta la Regione Lombardia stanzia 59 milioni di euro per potenziare il sistema idroviario padano-veneto, in particolare sul fiume Po e la via navigabile Fissero-Tartaro-Canalbianco, che collega Mantova al mare Adriatico.
    Risorse "che permetteranno al Po" di diventare "sempre più il centro nevralgico del trasporto commerciale su acqua del Nord Italia. Le ricadute - spiega l'assessore ai Trasporti Franco Lucente - saranno notevoli anche per quanto concerne la mobilità, con una navigabilità sempre più sicura, green e la valorizzazione paesaggistica ed ambientale di luoghi di indiscutibile bellezza".
    Secondo Lucente "grazie alla collaborazione tra Ministero delle Infrastrutture, Regione Lombardia e AIPo" il 'Grande Fiume' "diverrà realmente un corridoio verso il Mediterraneo".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza