Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Genova fotografata dal basso, una mostra al Galata

Genova fotografata dal basso, una mostra al Galata

Cinquanta scatti in mostra al Galata-Museo del Mare

GENOVA, 23 novembre 2023, 12:54

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi vive in una città di rado cammina con il naso all'insù per vedere le meraviglie architettoniche del soffitto di un porticato, le geometrie di un grattacielo o la vita colorata dei panni stesi tra una casa e l'altra. Ma per chi ama Genova arriva una mostra ad ok, dal 30 novembre al 16 dicembre presso la Saletta dell'Arte al Galata Museo del Mare: si intitola 'Genova dal basso' ed è organizzata dal Circolo Fotografico Unitre di Genova e curata da Giuliana Marenco. L'esposizione si compone di 45 fotografie che mostrano, appunto, Genova dal basso. Una prospettiva che donerà uno sguardo particolare nei confronti della città, suscitando negli osservatori la curiosità necessaria a interrogarsi, in alcuni casi, su quali siano i posti da cui sono stati realizzati gli scatti scoprendo in ogni opera dettagli e bellezze nascoste alle prospettive più tradizionali. "La mostra vuole evidenziare la grande differenza che esiste tra guardare e vedere - sottolinea la curatrice Giuliana Marenco - Girovagando per Genova abbiamo cercato di vederla in un modo nuovo, partendo dalla convinzione che la bellezza sia maggiormente percepibile proprio quando smettiamo di essere condizionati dall'abitudine.
    Il grande sforzo di tutto il nostro gruppo - prosegue la Marenco - ha portato ad un risultato unico: Genova si scopre così in un modo nuovo che speriamo possa aiutare a comprenderne l'elevato potenziale artistico e non solo."
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza