Ricerca, i provvedimenti sul tavolo del ministero 

Da rientro cervelli a fondo scienze applicate 

Redazione ANSA

Dal bando per richiamare in Italia giovani ricercatori a quello delle scienze applicate, sono quattro i principali provvedimenti in attesa al ministero della Ricerca (Mur). Lo rende noto all'ANSA lo stesso ministero.

Avviato e pronto per essere portato a termine è il bando per 600 milioni di euro del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) per richiamare giovani ricercatori; il decreto ministeriale è alla registrazione degli organi di controllo e in seguito è previsto, immediato, l'avviso della direzione generale.
E' in programma in settembre l'iter di assegnazione di 1,61 miliardi di euro del Pnrr per i partenariati estesi a università, enti di ricerca e imprese.
E' in fase di redazione il bando per Fondo Italiano per le Scienze Applicate, che prevede uno stanziamento di 50 milioni per il 2022.
Il ministero prevede infine di completare il decreto per assegnare 250 milioni del Pnrr sull'orientamento scuola-università.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA