Teen

Back to school, accessori e moda tutte le novità per l'anno scolastico 2022/2023

Stile sobrio e il ritorno della camicia (oversize). Zaini e cancelleria cool ma ecosostenibili

back to school, edizione anno scolastico 2022-2023 © ANSA
  • (di Agnese Ferrara)
  • 13 settembre 2022
  • 19:03

Il costo per diari, astucci, zaini e materiale scolastico vario (quaderni, penne, matite, gomme, pennarelli...) è salito in media del +7% rispetto allo scorso anno (lo attesta un sondaggio di Codacons) ma quali sono i trend del momento per piccini e teeangers? I loro gusti trapelano dai social, Instagram e Pinterest in testa, oltre che dalle classifiche degli accessori preferiti e più venduti che i portali internet pubblicano in questi giorni. Se ne occupano anche il New York Times e Vogue Teen UK che segnalano come per i ragazzi lo stile è un must e si fa più sobrio  e perfino nostalgico (in grande spolvero camicia e polacchine). Ecco alcune novità per l’anno scolastico 2022/2023. 
Diari, zaini, colori il divertimento del back to school
Temuta oppure no, la ripresa della scuola ha anche un lato che ai bambini e ai ragazzi piace moltissimo: scegliere quaderni, astucci, zaini, matite, colori e cancelleria varia.  Questo anno fantasia ed ecosostenibilità dettano gli acquisti e non mancano idee originali per supportare i più piccoli nei loro lavori creativi. Dalle matite interamente biodegradabili progettate dagli studenti del MIT di Boston che, una volta consumate, si possono piantare nella terra per vederle germogliare in piantino dell’orto o alberelli e piante da fiore (11 essenze diverse, del brand danese Sprout World), ai righelli in legno al 100% certificati FSC e ai box per le merende in metallo riciclabile ultra resistente (entrambi di Flying Tiger Copenhagen). Matite in legno, pennarelli ad acqua e colle all’acqua che lasciano un magico alone blu per individuare la zone di stesura e sono prive di solventi  (come Giotto Blue Glue) alla colla progettata per incollare i lavoretti fatti col Das o con materiali difficili da unire, come il vetro, i tessuti e i metalli (colla DAS, del gruppo Fila). Il ‘pongo’, quindi la plastilina, è vegetale e naturale (di Giotto), così come i matitoni per i bambini in legno di cedro naturale certificato (Giotto be-bè). Nuovi gli zainetti già riempiti di pasta modellabile interamente vegetale e attrezzi vari per giocare, anche dotati di QR Code per connettersi online e seguire i tutorial per fare lavori creativi (come gli zainetti Didò Arcobaleno). Le penne e le confezioni eco si sprecano, come le penne a sfera in plastica riciclata, cappucci inclusi, di Tratto Uno Green Plastic (di Fila) oppure le confezioni di cartoncino (Tratto 1 Uno Grip) o in PET riciclato (come per gli evidenziatori in confezioni multiple con inchiostro a base d’acqua Tratto Video Pastel) tra gli altri. Nella scelta dello zaino, tra i preferiti sulla sezione shopping scolastico (Amazon), spuntano diverse versioni di zaini con la griffe del videogioco tra i più noti, ovvero Fortnite, oltre a Karactermania con Hulk il Gigante Verde con effetto 3D. In cima ai più venduti anche gli zaini (più sobri, sono a tinta unita) di Julian Ross, che includono anche l’astuccio. Seguono numerose versioni di zaini-trolley con i personaggi dei cartoons e, a sorpresa, spunta ai primi posti degli accessori scolastici più venduti, una pallina ‘magica’ da inserire nelle cartelle dei bambini per raccogliere briciole e avanzi di merenda dal fondo (Sauberkugel-Antibatterico, riutilizzabile). C'è anche il diario di Chiara Ferragni, interamente ricoperto di pelliccia sintetica e con il logo dell’occhio che contraddistingue l’influencer più seguita (agenda Fluffy, Chiara Ferragni per Pigna, anche insieme all’astuccio-pochette della stessa stilista). Molto gettonati inoltre diari di ScuolaZoo ‘Sette in Condotta’. 
Look e accessori per teenagers
Molto più attenti al look i ragazzi che si mostrano più sobri, segnala il New York Times in questi giorni. Mentre per i più piccoli gli scaffali dei negozi e le offerte online sono pieni di prodotti in chiave fantasia, dalle scuole secondarie di primo grado (le medie) all’università la ricerca degli accessori per lo studio ha regole molto diverse. Lo stile, in primis, cool ma meno appariscente e che tiene anche conto delle regole dei diversi istituti. Non mancano infatti le indicazioni dei dirigenti scolastici su niente shorts, jeans strappati, scollature e pancia scoperta, in particolare per le scuole private (di questo discutono le ragazze in questi giorni sui forum e tra i commenti postati sui profili delle loro beniamine di stile (le influencer) che decidano al back to school reel e post sullo stile più cool da adottare ma non sempre realizzabile. Secondo interesse, la sostenibilità: carta, cartoncino, legno, fibre naturali (cotone, canapa, lino o plastica riciclata per cancelleria e zaini). Segue la ricerca dello stile personale: dai quaderni con frasi ad effetto in copertina, agli zaini che vengono modificati con toppe, ricami, cuciture con ago e filo per farne oggetti originali e variopinti seguendo i molti tutorial su YouTube. 
Sul fronte moda le regole per la scuola 2022/2023 prevedono alcuni must,  elencati nei giorni scorsi anche dal New York Times e Vogue Teen: in testa la tuta, un classico intramontabile per ragazzi e ragazze (delle griffe dei grandi magazzini, meglio se ispirata agli anni ‘80, come quella di Kappa), comoda e versatile. Per le ragazze spiccano le gonne, loungette e a strati sovrapposti e camicia oversize amata anche dai ragazzi  aperta sopra o al posto della t-shirt (tra i brand più ambiti di camicie spiccano quelle di Ben Sherman ma l’offerta per l’autunno è davvero vasta, segnala Ventis.it). .Per tutti le felpe con cappuccio (Alternative Apparel, Super Dry), i berretti di lana o cotone (Kenzo tra i preferiti) fino alle inseparabili sneakers. Per questo tipo di scarpe la febbre alla marca più cool - e costosa - è alta tra i teenagers e tra lo più ambite quelle di Nike (soprattutto la versione Jordan) seguite dalle New Balance (modello 550) e dalle statunitensi Autry.  Le ragazze ‘nate con le scarpe da ginnastica ai piedi’ strizzano l’occhio agli (altrettanto inseparabili) stivaletti Dr Martens (nelle versioni con la zeppa o a collo basso)  mentre i ragazzi guardano alle ‘polacchine’  (in grande spolvero le classiche Clarks, segnala  il portale ventis.it nella sezione dedicata al back to school con saldi in media del 20%). 
Gli zaini per la scuola capienti e funzionali. Il brand evergreen amato da generazioni di studenti è ancora Eastpak, con ampia scelta di colori e modelli. In voga anche gli zaini Herschel, disponibili in diverse fantasie e nuances. Grazie alle bretelle ergonomiche e regolabili, assicurano il comfort e la distribuzione del peso ottimale. Dalla versione smart con la cerniera, a quella vintage retrò con le fibbie.  Per gli studenti dei licei e gli universitari gli accessori vanno dagli  astucci classici, in tessuto morbido o con guscio, a sacchetto semplice e con zip, del brand Eastpack, che detiene il primo posto dei più venduti in questi giorni sul portale Amazon, alle  borracce termiche in acciaio e in formati diversi, seguite dalle agende con spirale di Kokonote Back to school. Il New York Times, inoltre, segnala la nuova abitudine a comprare gli occhiali da vista anche per chi ci vede benissimo: le lenti filtranti la luce blu degli schermi (il tablet è un accessorio adottato in numerosi istituti scolastici) in testa, lo stile ‘Nerd’ vince (montatura squadrata, come Tijn Classic Nerd, segnala il quotidiano americano). 

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie