Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Anna Fendi, il futuro del lusso sarà nel rispetto dell'ambiente

Anna Fendi, il futuro del lusso sarà nel rispetto dell'ambiente

'Lagerfeld? 'Un genio. Abbiamo creato un laboratorio di ricerca'

FIRENZE, 29 settembre 2023, 18:47

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il futuro del lusso, il ricordo di Karl Lagerfeld, gli anni nell'ufficio stile di Fendi, le sorelle e l'importanza della famiglia. Anna Fendi arriva a Firenze, dove è ambasciatrice del convegno sul Made in Italy 'The italian mind: a one off' organizzato dall'associazione ToscanaUsa nella sede della Camera di Commercio, e dal palco offre uno spaccato di storia del costume, guardando al futuro.
    "Il lusso - dice, entrando sul tema del convegno - subirà delle trasformazioni legate ai tempi in cui viviamo, sarà sempre più rivolto alla natura e al rispetto dell'ambiente. E così anche la moda che per tradizione anticipa sempre i tempi. Il lusso deve escludere la volgarità, con i grandi stilisti è espressione di tradizione e innovazione". Proprio lei è stata tra le più grandi innovatrici del Novecento, quando lavorando con le quattro sorelle Alda, Carla, Franca e Paola, portò nel mondo l'azienda di famiglia. "Il mio ruolo - spiega - era quello di responsabile dell'ufficio stile (passato poi alla figlia Silvia Venturini Fendi, ndr), ho avuto il privilegio di lavorare con quattro sorelle dotatissime e poi con Karl Lagerfeld, un genio della moda e del lusso. Abbiamo creato un laboratorio di ricerca e delle idee. Non si acquista un capo Fendi solo per usarlo ma con l'idea di avere un capo da collezione". Soffermandosi a parlare di Lagerfeld, con cui ha lavorato a partire dal 1965, ricorda anche che "l'ultima telefonata è stata a Silvia, che aveva conosciuto da bambina".
    Perchè, dai suoi ricordi, "Fendi è sempre stata famiglia" che ora si prepara ad un anniversario importante: nel 2025 l'azienda celebrerà il centenario. E così, a fine intervento, Anna Fendi riceve gli applausi, un mazzo di fiori ed, emozionata, dice di voler dedicare tutta questa accoglienza "alla mia famiglia, perché senza mia madre e le mie quattro sorelle non sarei qui".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza