Lusso

Auto di lusso, elettriche e smart tendenza per il futuro

Report McKinsey, i nuovi Suv ibridi. La Cina mercato cruciale

Suv elettrico foto iStock. © Ansa
  • (di Agnese Ferrara)
  • 21 luglio 2022
  • 18:56

Mentre il mercato delle auto di medio livello ristagna ed è destinato a restare pressoché invariato da qui a dieci anni, quello delle vetture di lusso continuerà a crescere, cambiando pelle per la prima volta. Entro il 2023 le macchine che costano dagli 80.000 ai 150.000 dollari crescerà dell’8%, quelle che costano fino a 300.000 dollari del 10% e le super lussuose da 500.000 dollari l’una cresceranno del 14%. A fronte di un tale incremento si registra per la prima volta che le berline e le macchine sportive che hanno fatto girare la testa a chi le vede rombare per strada avranno meno appeal rispetto a nuovissimi SUV elettrificati e completamente smart, con finiture di extra lusso, in grado di interagire con le persone a bordo attraverso nuove App e sistemi di entertainment per tutti i passeggeri.
Il lusso cambia pagina e i più facoltosi puntano ad avere auto che non inquinano le città scegliendole elettriche ma anche comode per tutta la famiglia. Così anche i classici brand automobilistici emblema del lusso stanno diversificando le loro produzioni con nuovi modelli meno iconici ma più moderni. Se oggi già circa il 50% degli acquirenti di auto premium e di lusso preferisce i SUV come prossimo acquisto, undici diversi importanti produttori di auto di lusso mondiale, tra cui Aston Martin, Ferrari e Lotus, sono impegnati a presentare i loro nuovi modelli SUV in risposta a questa domanda.
Attesta il cambiamento il nuovo report di McKinsey con le proiezioni di gusti e produzione dei prossimi dieci anni.
Così le automobili ibride, le cosiddette ‘utilitarie sportive-fuoristrada’ cioè i SUV (Sport Utility Vehicle) con elevate prestazioni e finiture lussuose saranno in cima ai desideri dei Paperoni di tutto il mondo, cinesi in testa, seguiti dagli asiatici e dagli americani. Anche i gusti dei nababbi europei seguiranno lo stesso trend, con però un maggiore occhio al design dell’auto perché in Europa da sempre si è più attenti a questo aspetto.
Seguono i servizi di assistenza 'tailor made' pre e post vendita di alto livello, sia online che dal vivo, ritenuti irrinunciabili. Le ragioni dell’incremento previsto per le vendite di auto di altissima gamma dipendono dal fatto che il numero di super ricchi continua a crescere. “Con più milionari e miliardari sparsi per il mondo la scelta di auto costosissime non riguarda più solo i nababbi americani o europei ma gli asiatici e quelli dei paesi medio orientali, Cina in testa”, spiegano gli autori della ricerca. La Cina sarà una parte cruciale della crescita per il mercato delle automobili di lusso. “Ad esempio, - spiegano gli analisti - nella fascia di prezzo superiore a 80.000 dollari, prevediamo che la Cina sarà il mercato in più rapida crescita per le auto di lusso entro il 2031, con una crescita annuale del 14%, aumentando così la sua quota globale nel segmento dal 24% nel 2021 a circa il 35% alla fine del decennio. Questo perché il numero di super ricchi in Cina crescerà in modo sensibile”.
I nuovi trend delle auto si lusso mostrano che raddoppierà la vendita di nuovi SUV che costano dai 150.000 ai 500.000 dollari l’uno, ma lo slancio maggiore lo subiranno le macchine di extra lusso in versione ibrida-fuoristrada con un prezzo di listino minimo 500.000 dollari. Queste ultime abbracciano un pubblico di super facoltosi di tutto il mondo dai cinesi agli europei, dai giapponesi agli statunitensi e già nel 2021 ne sono state immesse nel mercato globale 16 nuovi modelli. I SUV elettrificati domineranno il mercato dei prossimi anni, si legge nel report McKinsey: il 70 per cento di chi possiede una macchina di alta e altissima gamma a combustione interna passerà all’elettrica, anche sotto la spinta dei prossimi step normativi che stimoleranno la messa in commercio di modelli elettrici anche per il segmento delle auto di lusso che pare essere più lento su questo fronte. Tra i trend dei prossimi dieci anni lo studio segnala l’aumento di sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) e di funzionalità della connettività intelligente. Questi sistemi subentrano i profitti di oltre il 7% già entro il 2026. Se i cinesi sono molto interessati alla tecnologia, soprattutto quando si tratta di funzioni del gruppo propulsore, interazioni digitali, connettività, i ricchi europei e americani amano anche elementi tradizionali come l'artigianato di altissimo livello e la qualità, che resteranno potenti fattori di acquisto. In occidente si continuerà ad apprezzare maggiormente lo stile, le prestazioni e la guida.

  • (di Agnese Ferrara)
  • 21 luglio 2022
  • 18:56

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie