Il futuro dell'Università, CoDau riunisce a Padova dg atenei

Tra i temi la gestione dei fondi Pnrr e le misure per la ricerca

Redazione ANSA PADOVA

(ANSA) - PADOVA, 22 SET - La gestione manageriale dei fondi del Pnrr, la capacità di attivare linee di finanziamento per la ricerca, sviluppare infrastrutture avanzate e promuovere la formazione del personale. Sono alcuni dei temi che saranno affrontati al Palazzo del Bo, a Padova, sede storica dell'Università, in occasione del 19/o Convegno Annuale Nazionale del CoDau, l'organizzazione che raggruppa i Direttori Generali e di tutte le Università italiane. Tre giornate di lavoro dedicate da stasera a "tra Storia e Futuro: costruiamo l'università che ci aspetta". Numerosi gli ospiti in presenza, tra cui la Ministra dell'Università e Ricerca Maria Cristina Messa, del mondo universitario, delle Istituzioni, delle imprese, che animeranno i diversi panel per disegnare l'università del futuro. Le università e gli enti di ricerca italiani sono destinatari di numerosi bandi relativi alle linee di finanziamento della cosiddetta "componente 2 della Missione 4" del Pnrr e verranno presto interessati anche dai bandi che riguardano la "Missione 6" relativa alla ricerca medica. Ma il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza prevede anche numerose riforme che riguarderanno direttamente il sistema universitario, tra cui la riforma delle classi di laurea e delle lauree abilitanti; la riforma dei dottorati di ricerca, la riforma del reclutamento, l'attuazione di misure di sostegno alla Ricerca e Sviluppo per promuovere la semplificazione e la mobilità dei docenti e dei ricercatori. Inoltre le Università pubbliche saranno direttamente interessate anche dai provvedimenti legati alla semplificazione della PA previsti dalla "Missione 1" del Pnrr. Queste riforme e, soprattutto, la capacità di costruire e gestire i progetti collegati, disegneranno il sistema universitario del futuro e, quindi dell'intero Paese. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA