Energia: Kehren(Solvay), impatto è quasi solo sull'Europa

Redazione ANSA ROSIGNANO MARITTIMO (LIVORNO)
(ANSA) - ROSIGNANO MARITTIMO (LIVORNO), 29 SET - Il boom dei costi dell'energia "è una delle sfide più grandi in questo momento, ancor di più perché sta impattando quasi esclusivamente sull'Europa, e non sulle altre aree". Lo ha affermato Philippe Kehren, presidente della divisione Soda Ash & Derivatives di Solvay, a margine della firma di un protocollo d'intesa con il Comune di Rosignano (Livorno).

"Siamo in un mercato globale - ha proseguito -, e siamo in competizione con alcuni player di settore che non subiscono gli stessi impatti negativi che abbiamo noi, perché non devono far fronte agli stessi prezzi, in particolare sul gas naturale.

Dunque ci concentriamo su quello che dobbiamo fare: risparmiare energia per quanto possibile, continuare a migliorare il rendimento dei nostri processi produttivi per consumare meno, riciclare e valorizzare di più. Così facendo saremo sempre più competitivi. Tuttavia, è vero che dobbiamo far fronte a questa situazione che crea una grande distorsione".

Secondo Kehren, comunque "finché avremo una domanda vitale, saremo capaci di preservare i nostri margini, e questo è assolutamente necessario perché dobbiamo investire molto denaro.

La transizione energetica richiede molto capitale, e per essere in grado di investirlo dobbiamo avere un ritorno, dunque un minimo margine". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA