Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Corigliano Rossano,presentato progetto insediamento Baker Hughes

Corigliano Rossano,presentato progetto insediamento Baker Hughes

'Prevista realizzazione industria di carpenteria e non altro'

CORIGLIANO ROSSANO, 19 gennaio 2024, 14:44

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' stato presentato nella sede della stazione Marittima del Porto di Corigliano Rossano il nuovo progetto industriale della società Baker Hughes-Nuovo Pignone per l'insediamento di un'industria di carpenteria da realizzare all'interno dell'area portuale.
    All'incontro erano presenti il presidente dell'Autorità di Sistema portuale dei Mari Tirreno meridionale e Ionio, Andrea Agostinelli, il vice presidente Nuovo Pignone, Paolo Ruggeri, Francesca Marino, direttrice dello stabilimento Baker Hughes di Vibo Valentia, il sindaco di Corigliano Rossano, Falvio Stasi.
    "Oggi presentiamo il progetto - ha detto Agostinelli - affinché la comunità territoriale conosca l'iniziativa industriale di questa società nel pieno rispetto degli ormeggi già garantiti e nel pieno rispetto di una potenzialità anche crocieristica che rimarrà inalterata nel porto di Corigliano Rossano.Ci saranno 150 posti di lavoro nuovi e questa è la motivazione che spinge l'autorità portuale anche a favorire questo tipo di insediamento".
    Il vicepresidente Ruggeri si è soffermato sulla storia della Baker Hughes che nasce 180 anni fa ed è già presente in Calabria nella sede di Vibo. "Uno stabilimento - ha detto la direttrice Marino - presente da oltre 60 anni che è un volano economico per il territorio. L'azienda conta 110 dipendenti, il 14% sono donne ed il 98% dei lavoratori sono del posto. L'impatto sul territorio - ha aggiunto Marino - è una nostra priorità, infatti sono stati valutati sia quello visivo, che acustico e ambientale. Non siamo una fonderia, bensì ci occupiamo di assemblaggio di materiale prefabbricato, di saldatura e verniciatura. L'opera, dalle concessioni in poi, potrà essere realizzata in un anno nel corso del quale si provvederà anche alla realizzazione di accademie per la formazione del personale".
    Il sindaco Stasi, nel suo intervento, ha sostenuto di "aver apprezzato la riunione della conferenza di servizi dei giorni scorsi" e ha sottolineato che "l'ufficio tecnico comunale al momento ha espresso parere negativo al progetto che sarà riportato in un nuovo incontro della conferenza dei servizi al fine di chiarire quanto inciderà l'insediamento sullo sviluppo del porto e sulla sua marineria".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza