Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Basilicata: Bardi a Merra, farò valere le mie prerogative

Basilicata: Bardi a Merra, farò valere le mie prerogative

"Le dimissioni non si annunciano ma si presentano"

POTENZA, 30 ottobre 2023, 09:14

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Mi preme ricordare che le dimissioni non si annunciano, ma si presentano. A ogni modo farò valere le mie prerogative". Lo ha detto - in una nota diffusa nel pomerigigo di ieri - il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, riferendosi a un comunicato, diffuso due giorni fa, dall'assessora alle Infrastrutture, Donatella Merra (Lega), la quale si è poi detta "disponibile a dimettersi".
    Merra "ricambia - ha aggiunto il governatore lucano - la fiducia che le è stata accordata in questa legislatura, con parole ingenerose e giudizi incomprensibili su una azione di governo che lei stessa ha più volte riconosciuto in passato e finalizzata ad imprimere quel cambiamento che ci ha portato alla guida della regione" Per Bardi, "il cambiamento non è parola vuota, non si traduce nella mera sostituzione di donne e uomini alla guida della Regione, ma in una modifica innanzitutto di stile, nel modo di rappresentare le istituzioni, nel tenere a cuore gli interessi della comunità e nella capacità di sfidare le tante resistenze subiamo ogni giorno. Il tentativo di delegittimare tutto il centrodestra nell'approssimarsi di una scadenza elettorale importante per la storia della nostra regione, di fronte al tentativo di restaurazione in atto da parte del vecchio blocco di potere, con conflitti di interessi e poteri forti sfacciatamente schierati, rende la presa di posizione di Donatella Merra utile solo agli avversari politici. La tenuta del centro destra, con le diverse sensibilità e i diversi accenti che la compongono, si gioca invece sul senso di responsabilità e di sacrificio, cercando di dare voce a quella Basilicata che non vuol tornare indietro, che ci chiede vicinanza e sostegno nelle difficoltà che vivono le famiglie, nelle sfide che devono sostenere le imprese, nell'impegno dei tanti amministratori locali, nei processi di sviluppo avviati in questa prima legislatura. Sono queste - ha concluso il presidente della Regione - le motivazioni che devono animare l'intera coalizione di centro destra, desiderosa di dimostrare che una Basilicata migliore è possibile".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza