/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Teramo incontri su liste attesa, Pdta e Pronto soccorso

A Teramo incontri su liste attesa, Pdta e Pronto soccorso

Confronto diretto con medici generali, pediatri e specialisti

TERAMO, 22 settembre 2023, 16:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È partito il ciclo di incontri della Asl di Teramo con i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, gli specialisti ambulatoriali e di continuità assistenziale per confrontarsi in modo diretto sulle problematiche centrali dell'assistenza sanitaria. Le riunioni coinvolgono un ridotto numero di medici e si svolgono nella zona in cui questi operano.
    Per il momento sono stati scelti tre temi: le liste e i tempi di attesa delle prestazioni sanitarie e l'appropriatezza prescrittiva, l'avvio dei percorsi diagnostico-terapeutici aziendali e il sovraffollamento in Pronto soccorso. L'aumento dell'offerta di prestazioni sanitarie, realizzata attraverso provvedimenti aziendali nel 2022-23 e che saranno ampliati nel 2024, produce buoni esiti solo con una corretta gestione della domanda. Per le liste d'attesa la domanda si gestisce intervenendo, da una parte, sull'educazione dei cittadini a una giusta richiesta di salute, dall'altra con prescrizioni appropriate dei medici.
    A loro la Asl chiede collaborazione perchè le prescrizioni siano corrispondenti alle reali necessità dei pazienti. Le prescrizioni non appropriate, infatti, pesano sull'allungamento delle liste di attesa. Il secondo tema è quello dei Pdta, in particolare dei percorsi di carattere oncologico, relativi al tumore della mammella, del colon e del polmone. Un argomento centrale perché la presa in carico del paziente è imprescindibile per una medicina sempre più di prossimità.
    L'obiettivo è indicare ai medici come si accede al Pdta per la presa in carico del paziente, evitandogli inutili e penosi giri fra vari reparti.
    Infine il sovraffollamento nei Pronto soccorso, criticità di rilievo nazionale causata principalmente dalla carenza dei medici d'urgenza e di pronto soccorso. La Asl, in proposito, ha recepito la delibera regionale che prevede una serie di interventi per limitare la permanenza del paziente in pronto soccorso, non oltre le 8 ore.
    È in fase di definizione un progetto regionale, che vede Teramo capofila, nell'approccio multisistemico per garantire le urgenze a bassa complessità nelle strutture territoriali come le Uccp. Il progetto, chiamato Caut (centri di assistenza e urgenza territoriale) cerca di contrastare l'incremento di accessi di codici bianchi e verdi, caratterizzati da una inesistente valenza emergenziale ed enorme inappropriatezza nel 95% dei casi si conclude con immediata dimissione. Prossimo incontro sabato 23 settembre a Giulianova.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza