Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Indagine Perugia: spiati anche personaggi dell'economia

Indagine Perugia: spiati anche personaggi dell'economia

Pure su Bonomi, Colao e Letizia Moratti accessi abusivi Striano

PERUGIA, 02 marzo 2024, 19:30

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' un lungo elenco di nomi di personaggi di primo piano anche del mondo economico del Paese quello sui quali ha compiuto accessi ritenuti abusivi alle banche dati in uso alla procura nazionale antimafia Pasquale Striano, ufficiale di polizia giudiziaria già comandante del gruppo Sos trasferito ad altro incarico in seguito all'indagine della procura di Perugia. Emerge dall'invito a presentarsi ai magistrati del capoluogo umbro, coordinati da Raffaele Cantone, con i quali si è però avvalso della facoltà di non rispondere.
    I capi d'accusa, alcuni contestati in concorso con il magistrato Antonio Laudati, sono contenuti in oltre una sessantina di pagine. Autonomamente Striano è accusato dell'accesso abusivo alle banche dati per "consultare le informazioni" relativi a politici ma anche personaggi del mondo economico. Quasi tutte per individuare la presenza di segnalazioni per operazioni sospette. Nell'elenco compaiono il presidente di Confindustria Carlo Bonomi e Vittorio Colao ma anche Letizia Moratti.
    Numerosi i politici che compaiono nell'elenco come il ministro Giuseppe Valditara o Michele Vietti.
    Tra quelli sui quali Striano cercava informazioni compare il nome di Fabrizio Centofanti, noto per essere stato coinvolto nell'inchiesta legata all'ex consigliere del Csm Luca Palamara.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza