Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Davis, Sinner: 'Una cosa grande, e' per tutti gli italiani'

Davis, Sinner: 'Una cosa grande, e' per tutti gli italiani'

L'orgoglio di Volandri. Panatta scherza: 'ora chiameranno loro' 

ROMA, 27 novembre 2023, 11:37

Redazione ANSA

ANSACheck
L 'Italia ha vinto la Coppa Davis © ANSA/EPA

L'orgoglio e le lacrime di Filippo Volandri, il capitano dell'Italtennis che 47 anni dopo rivince la Coppa Davis, la determinazione di Jannik Sinner, braccio e anima azzurri.

E poi la gioia dei vari Arnaldi, Musetti, Sonego e pure quella di Matteo Berrettini, infortunato ma a Malaga per fare gruppo e tifare Italia. Sorrisi ed emozione per i protagonisti dell'impresa azzurra e a festeggiare, sul podio c'è anche il novantenne Nicola Pietrangeli, capitano del primo successo italiano in Davis e simbolo del tennis italiano nel mondo, l'azzurro con la miglior classifica di sempre nella storia del tennis maschile e soprattutto icona della Coppa Davis.

 

Ad applaudire Sinner e compagni c'è anche il ministro per lo sport e i giovani, Andrea Abodi. E subito dall'Italia piovono complimenti, come quelli del numero uno del Coni Giovanni Malagò ("il tennis italiano sta tornando a dominare") e per Sinner e compagni arrivano gli inviti a Palazzo Chigi della premier Giorgia Meloni, che oggi ha anche telefonato al presidente della federtennis Angelo Binaghi, e del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale. Ma realizzare quest'ultima visita nella data ipotizzata del 21 dicembre non sembra facile, visto che di solito in questa data i tennisti sono già in Australia per i tornei di fine e inizio anno.

Video L'Italia vince la Coppa Davis dopo 47 anni

 

Intanto da Malaga si fa sentire l'emozione del gruppo azzurro. "Sono orgoglioso di questi ragazzi, sono felice di quanto abbiamo fatto. Grazie a tutti quelli che ci hanno supportato negli ultimi due anni. Siamo un gruppo unito, questo è quello che vogliamo. Questo è un progetto partito da lontanissimo, tra miliardi di difficoltà ma i ragazzi mi sono stati sempre vicini, ho sempre avuto il loro supporto. E da quando è arrivato qui Matteo (Berrettini ndr) siamo diventati ancor più famiglia", le parole di un commosso Volandri. "Questa vittoria è particolare e speciale. Sapevamo di avere un ottimo gruppo, siamo riusciti a mettere i pezzi insieme. Berrettini ha avuto una stagione difficile, ma è venuto qui e ci ha sostenuto. È importante far squadra, siamo tutti contenti di alzare questa coppa speciale", commenta prima della premiazione Sinner che poi ringrazia il paese intero

Video Azzurri in festa dopo la vittoria in Coppa Davis

 

. "Grazie a tutti gli italiani che ci hanno creduto, anche quando le cose sono andate male - dice - Da Torino ho portato tanta energia e abbiamo fatto gruppo. A Bologna abbiamo sofferto, ma siamo sempre rimasti lì. Siamo stati a un punto da ko ieri, ora trionfiamo". Sinner sottolinea l'unità del gruppo: "Siamo una squadra unita, ognuno di noi può essere contento - aggiunge -. Abbiamo tenuto tanto che Matteo (Berrettini ndr) venisse qui a sostenerci, possiamo solo ridere. C'è tanta emozione, abbiamo sentito tutti gli italiani venuti qui a Malaga, chi ha guardato in Italia. Sapevamo che era una cosa grande, abbiamo avuto la giusta mentalità. La cosa più importante era far squadra, siamo tutti contenti di alzare questa Coppa molto speciale. Grazie a tutti gli italiani, al pubblico che ci ha creduto anche quando ci è andata male. Ieri eravamo ad un punto dall'essere fuori e oggi alziamo la Coppa".

Video Sinner a Che tempo che fa: 'Questa coppa e' per tutti voi'

 

Parlano tutti i componenti della squadra, tutti orgogliosi e comprensibilmente felici. "Oggi Jannik e Matteo sono stati straordinari" dice Musetti, senza voce e visibilmente emozionato. "E' la più grande emozione della mia carriera. Non ho giocato questi giorni ma sono felice di essere parte di questa squadra" gli fa eco Bolelli, mentre "Il cielo è sempre più blu di Rino Gaetano continua a scorrere dagli altoparlanti. "E' pazzesco, ci supportiamo tutti in questo gruppo e penso che l'avete visto" spiega Arnaldi. "Grazie a tutti loro - commenta Sonego -. E' un momento emozionante per me, per questa squadra". Gioisce, e scherza anche Adriano Panatta che 47 anni alzo' l'insalatiera per la prima volta ed oggi è commentatore tv per la Rai. "Dopo il primo match ero tranquillo e sicuro, Sinner non poteva perdere. E' stata una bellissima vittoria, sofferta ieri (con la Serbia ndr) però meritata: in questo momento credo che l'Italia sia nettamente la più forte. Se pensiamo che ci manca un giocatore come Berrettini, che soprattutto su questi campi ci sa fare, allora saremmo imbattibili", commenta. "Mi sono levato un pensiero - scherza Panatta -, così almeno ora chiameranno loro. Jannik contro Djokovic ha giocato un match pazzesco, in questo momento è lui il numero uno al di là delle classifiche, che non contano: ora si vede che questo ragazzo è lì, e secondo me ci rimarrà per tanto tempo".

Video Claudio Panatta: 'Squadra eccezionale, ci dara' soddisfazioni'

 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza