Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Quesada,il palo di Garbisi? Non pregiudica ciò che abbiamo fatto

Quesada,il palo di Garbisi? Non pregiudica ciò che abbiamo fatto

Sei Nazioni, ct è soddisfatto. Lamaro, risultato non ci soddisfa

ROMA, 25 febbraio 2024, 20:13

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Abbiamo giocato praticamente due partite diverse tra primo e secondo tempo". Gonzalo Quesada, il ct dell'Italia del rugby che ora tornerà, dopo undici anni, tra le prime dieci del ranking internazionale, definisce così la sfida che i suoi hanno pareggiato 13-13 a Lilla contro la Francia. "C'è del rammarico, comunque questo risultato non è un miracolo ma è frutto del lavoro - dice ancor Quesada -. Il primo tempo è il risultato del lavoro disciplinato e coraggioso dei nostri giocatori, cosa che conferma che i ragazzi sono assolutamente consapevoli del livello di sforzo che possono sostenere. All'intervallo abbiamo parlato tra di noi e ci siamo detti di mantenere la palla e obbligare la difesa francese a occupare tutta la larghezza del campo. Rispetto a Inghilterra e Irlanda, oggi ho visto l'Italia migliore perché sempre più stiamo mettendo sul campo quello che prepariamo in allenamento, e ora mi sento molto più felice: possiamo lavorare bene in vista delle prossime due partite".
    Il ct parla poi parla dell'impatto sulla partita dell'ultimo calcio, quello di Garbisi finito sul palo. "Abbiamo giocato bene, il palo ci ha negato la possibilità di una prima storica vittoria al Sei Nazioni in Francia - dice il tecnico -, ma una palla che entra o non entra non pregiudica ciò che di buono abbiamo fatto: sono contento della prestazione".
    Il capitano azzurro Michele Lamaro sottolinea che "non siamo felici del risultato di oggi, ma non sarà un calcio a cambiare la nostra prestazione". "Quesada ci sta portando un approccio imprevedibile, che ci permette di essere liberi in situazioni come quella della meta di Capuozzo - aggiunge Lamaro -, che nasce da una ripartenza alla mano dai nostri 22, dopo che nel primo tempo e per larghi tratti di gara avevamo usato il piede".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza