Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Grendi e Ogyre alleati per rimuovere plastica dagli oceani

Grendi e Ogyre alleati per rimuovere plastica dagli oceani

Obiettivo raccogliere 500 kg di rifiuti l'anno

GENOVA, 25 gennaio 2024, 12:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il gruppo Grendi si allea con Ogyre per rimuovere dai mari 500 kg di rifiuti marini l'anno per i prossimi tre anni, l'equivalente di 150 mila bottiglie di plastica vuote da mezzo litro. La società di armatori sosterrà il progetto della startup di salvaguardia degli oceani, che coinvolge anche i pescatori, chiamati a raccogliere tutto ciò che rimane impigliato nelle reti delle loro barche o che trovano sul tragitto durante le uscite in mare. "I mari plastic free sono un obiettivo sfidante, per questo il contributo di tutti è irrinunciabile per un futuro migliore. Grendi cerca di fare la sua parte. Siamo il primo operatore marittimo con statuto benefit dal giugno 2021 e monitoriamo costantemente il nostro impatto su persone, ambiente e comunità - spiega Costanza Musso, amministratore delegato del gruppo -. Abbiamo istituito un comitato interno, a cui partecipano una dozzina di dipendenti in rappresentanza di tutte le sedi Grendi, che ha selezionato il progetto Ogyre proprio perché ci consente di agire in questi ambiti ed in linea con le finalità di impatto inserite nel nostro statuto".
    I rifiuti raccolti in mare vengono catalogati, registrati su blockchain e smaltiti correttamente grazie ad accordi con partner locali. Per la fine del 2024 Ogyre ha un obiettivo di raccolta di 1 milione di kg grazie al coinvolgimento di oltre 60 pescatori che operano in quattro paesi: Italia, Brasile, Grecia e Indonesia. A fronte di queste attività la star up mette a disposizione una piattaforma online per monitorare l'andamento della campagna di raccolta del Gruppo Grendi partita a dicembre 2023.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza