Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cgil e Uil Vercelli, non dimenticare la strage di Brandizzo

Cgil e Uil Vercelli, non dimenticare la strage di Brandizzo

Presidio contro le morti sul lavoro con tre tute insanguinate

VERCELLI, 21 febbraio 2024, 17:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Tre tute bianche posizionate per terra, macchiate di sangue, per testimoniare i 75 decessi di lavoratori avvenuti in Piemonte da gennaio a dicembre 2023, tra cui i cinque operai investiti dal treno a Brandizzo. Sono state portate oggi al presidio nel pomeriggio a Vercelli della Cgil Vercelli e Valsesia e Uil Biella e Vercelli contro le morti sul lavoro. "Vercelli non può dimenticare la strage di Brandizzo - riferiscono le sigle -, e quanto è accaduto a Firenze è l'ennesimo omicidio di lavoratori sfruttati e sottopagati, vittime di un sistema malsano".
    Al sit-in erano presenti anche Valter Bossoni, segretario locale Cgil, e Maria Cristina Mosca della Uil. "Gli operai morti a Firenze - hanno riferito - erano persone che cercavano dignità nel lavoro, e invece hanno trovato la morte. La costituzione dice che l'Italia è fondata sul lavoro, ma dev'essere un lavoro dignitoso, non fatto di appalti e subappalti. Ora si parla di Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi: ovunque sarà realizzato, verrà fatto con subappalti?". Sulla strage di Brandizzo hanno aggiunto: "Dopo il clamore dei primi giorni non si è fatto più nulla".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza