Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La Memoria degli oggetti, storia dei naufraghi di Lampedusa

La Memoria degli oggetti, storia dei naufraghi di Lampedusa

Foto e audio della tragedia a Milano, al memoriale della Shoa

MILANO, 14 settembre 2023, 17:46

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dal 26 settembre al 31 ottobre il Memoriale della Shoah di Milano ospita la mostra 'La Memoria degli oggetti. Lampedusa, 3 Ottobre 2013. Dieci anni dopo'.
    L'esposizione riunisce a 10 anni dal naufragio di Lampedusa alcuni oggetti appartenuti ai migranti e ritratti inediti dei sopravvissuti e dei parenti delle vittime, ma anche documentazioni video, audio e testimonianze. Attraverso occhiali da sole, orologi, cellulari e alle foto scattate da Karim El Maktafi la mostra ricorda la prima grande tragedia del Mediterraneo, quando persero la vita 368 donne, uomini e bambini che dall'Eritrea cercavano di raggiungere l'Europa. Per la prima volta i corpi dei naufraghi furono visibili al mondo intero, cambiando la percezione della tragedia e scatenando una reazione emotiva a livello politico, mediatico e sociale. Nella documentazione in mostra a Milano anche il mare e i paesaggi di Lampedusa, luogo simbolo di approdo e di tragedie, e i ritratti di alcuni dei soccorritori come Giusi Nicolini, ex sindaco di Lampedusa. Arricchiscono l'esposizione gli audio dei primi che prestarono soccorso, il video del barcone inabissato e i servizi televisivi di Valerio Cataldi, giornalista Rai che rivelò il trattamento disumano riservato agli ospiti del centro di prima accoglienza dell'isola. "Questo per il Memoriale è un impegno importante - ricorda Roberto Jarach, presidente Fondazione Memoriale della Shoah di Milano - in linea con le azioni intraprese insieme alla Comunità di Sant'Egidio tra il 2015 e il 2017, quando abbiamo accolto oltre 8mila persone arrivate in Italia come rifugiate. Il Memoriale - prosegue Roberto Jarac - è un luogo legato agli orrori che guerre e ingiustizie hanno creato, e oggi deve essere quindi spazio di riflessione su questi temi". Il progetto, a cura di Zona e Carta di Roma, è curato da Paola Barretta, Imma Carpiniello, Valerio Cataldi, Adal Neguse e Giulia Tornari.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza