Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mimì alla Ferrovia, mostra e medaglia per gli 80 anni

Mimì alla Ferrovia, mostra e medaglia per gli 80 anni

Tempio gastronomia napoletana, suoi clienti da Fellini a Bono Vox

NAPOLI, 20 ottobre 2023, 20:33

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Icona della cultura gastronomica napoletana nel mondo con iscrizione nel registro speciale dei marchi storici d'interesse nazionale (prima e unica attività nel settore della ristorazione), Mimì alla Ferrovia festeggia i suoi 80 anni con una mostra fotografica e un calendario di otto eventi, uno per decade, patrocinati dalla Regione Campania e dal Comune di Napoli.
    Impossibile ricordare tutti i clienti affezionati e abituali nella lunga storia di Mimì: da Maradona a Enrico De Nicola, da Gianni Agnelli a Totò, Eduardo e Peppino De Filippo e poi, in ordine sparso, Federico Fellini, Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Lucio Dalla, Carlo Azeglio Ciampi, e recentemente Bono Vox, Robert De Niro, Sting, Bon Jovi.
    Al taglio del nastro il sindaco Gaetano Manfredi ha consegnato alla famiglia Giugliano la Medaglia della Città di Napoli "in segno di profonda gratitudine ed ammirazione per l'altissima professionalità, l'indiscussa qualità, l'accoglienza e l'ospitalità che quotidianamente profonde nel rispetto, nella difesa e nella valorizzazione dell'immenso patrimonio enogastronomico del nostro territorio tenendo alto il nome della città nel mondo intero", presenti gli assessori al Turismo Felice Casucci (Regione) e Teresa Armato (Comune), oltre al sindaco di Benevento Clemente Mastella.
    Locale nato dalla passione di Emilio e Ida, la sua storia familiare prosegue oggi con i cugini Michele senior e Michele jr Giugliano e i loro figli, lo chef Salvatore e la responsabile marketing e comunicazione Ida. Nell'anno celebrativo arriveranno anche un docufilm con la colonna sonora di Davide Tropico Petrella; il catalogo "80 e li mostra. La storia, 1943/2023" (Iemme Edizioni); il merchandising, un vino, una doggy bag per la sostenibilità e l'antispreco. Il Premio Mimì sarà dedicato gli allievi della scuola di cucina 'Monelli tra i fornelli Onlus' che lavora con i ragazzi dell'Istituto Penale Minorile di Nisida e in chiusura non mancherà una festa con chef stellati.
    Prossima tappa 'l'adozione' della strada, Via D'Aragona, da parte del locale. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza