Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pecorino Romano, la pizza Cacio&Pepe conquista gli States

Pecorino Romano, la pizza Cacio&Pepe conquista gli States

Consorzio di tutela al Fancy Winter di Las Vegas

MACOMER, 13 febbraio 2024, 11:17

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nasce a Las Vegas la pizza Cacio&Pepe ed è subito boom fra gli americani che, al Fancy Food Winter di Las Vegas, hanno dimostrato tutta la loro passione per due prodotti che da sempre amano: la pizza e il Pecorino romano.

La novità, voluta dal Consorzio di tutela che da Macomer, nel cuore della Sardegna, continua ad aprire la strada a nuove idee e sperimentazioni, è stata infatti l'inserimento, all'interno dello stand, di un angolo per la preparazione di pizze offerte in due semplici ricette, "Pizza Cacio & Pepe" e "Pizza Pomodoro & Pecorino Romano". L'idea nasce dal fatto che la pizza è e rimane uno dei prodotti più consumati negli Stati Uniti e proprio negli Usa viene esportato circa il 40% del Pecorino Romano prodotto (33mila tonnellate nell'ultima campagna) che arriva dalla Sardegna, con un fatturato annuo di 600 milioni (le altre zone di produzione sono Lazio e provincia di Grossetto).

Gli americani amano la pizza: il 98% la consuma ogni settimana e il 74% afferma che la mangerebbe tutti i giorni. Questa passione si riflette nei dati di vendita, che confermano un aumento del 10.7% rispetto all'anno scorso. E gli americani amano moltissimo anche il Pecorino Romano: il connubio non poteva che essere vincente. "Questa iniziativa ha trovato molto riscontro da parte dei visitatori che hanno potuto apprezzare il valore del nostro formaggio, amatissimo dagli americani, nella semplicità delle ricette proposte. Per noi si è trattato certamente di un test, mai prima d'ora era stata proposta la pizza come offerta di assaggio: un test che è andato benissimo e che sicuramente riproporremo alle prossime manifestazioni in programma a New York", dice il presidente del Consorzio Pecorino Romano, Gianni Maoddi.

"Siamo molto soddisfatti dei risultati del Fancy di Las Vegas e di come gli americani che sono venuti a trovarci nel nostro padiglione hanno accolto la proposta pizza - aggiunge il direttore del Consorzio, Riccardo Pastore - La sfida in cui il Consorzio è quotidianamente impegnato è quella di valorizzare il Pecorino Romano proponendolo con formule innovative ma nel pieno rispetto della tradizione". 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza