Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Divulga, in un anno l'Italia invasa da grano duro russo (+1164%)

Divulga, in un anno l'Italia invasa da grano duro russo (+1164%)

Impatto sui prezzi del prodotto nazionale, giù del 15%

ROMA, 21 febbraio 2024, 11:02

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 L'Italia è stata invasa nel 2023 da un'ondata di grano duro russo (+1164%) e turco (+798%), mai registrata prima, che ha fatto calare le quotazioni del prodotto nazionale del 15%. È quanto emerge da un'analisi del Centro Studi Divulga all'interno del paper "Mari in tempesta", sull'impatto delle guerre in corso sul sistema agroalimentare.
    Complessivamente le importazioni provenienti da Paesi extra-Ue lo scorso anno sono aumentare del 130%. A trainare questa crescita l'import di frumento duro proveniente appunto da Turchia e Russia divenute rispettivamente secondo e terzo fornitore italiano, seguite da Canada +83%, che resta primo fornitore e dal Kazakhstan +164%.
    La situazione, spiega Divulga, è cambiata radicalmente a partire da luglio: su un totale di 1,1 milioni di tonnellate di grano duro importate in Italia da Paesi Extra Ue (l'81% del totale europeo), il prodotto turco rappresenta il 37% mentre quello russo il 31,4%. Una crescita che ha determinato evidenti riflessi sulle quotazioni interne: a partire da luglio, infatti, i prezzi del raccolto italiano 2023 sono calate in maniera significativa. A gennaio 2024 le quotazioni registrano un calo di oltre 70 euro a tonnellata rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Se si considerano invece le quotazioni nel mese di giugno 2022, pari a 577 euro/tonnellata, i prezzi dl frumento duro nazionale sono calate di circa 190 euro a tonnellata, pari a oltre il 33%. Gli arrivi dai Paesi Extra-Ue si sono moltiplicati proprio in concomitanza della fase di raccolta del grano italiano e dell'avvio della nuova campagna di commercializzazione. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza