Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nasce il marchio Fiori italiani per le produzioni nazionali

Nasce il marchio Fiori italiani per le produzioni nazionali

Iniziativa di Coldiretti e Affi: il settore vale 3 miliardi

FIRENZE, 14 febbraio 2024, 18:09

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un fiore composto da tre petali di colore verde, bianco e rosso, con la scritta 'Eccellenza dai produttori nazionali': è il nuovo marchio Fiori Italiani promosso da Coldiretti ed Affi, l'associazione nazionale floricoltori e fioristi italiani che ha studiato, creato, registrato e depositato il marchio al ministero del Made in Italy.
    Il marchio è stato presentato oggi a Firenze. Il primo carico col nuovo brand, migliaia di steli di viola a ciocche e fronde di eucalipto prodotte nelle serre della Versilia (Lucca), è già arrivato nei Paesi Bassi.
    "Finalmente anche l'Italia ha un marchio che certifica l'origine del prodotto, e che è naturalmente certificato da un ente terzo che è la Dqa nazionale", ha affermato Cristiano Genovali, presidente nazionale di Affi, spiegando che "il consumatore sa che quando acquista un fiore italiano sta acquistando un prodotto coltivato con metodi sostenibili quando se non addirittura biologici, attento all'ecosistema. Il marchio potrà rafforzare e promuovere con maggiore vigore e chiarezza i nostri fiori anche nel mercato interno, e sensibilizzare i consumatori a scegliere e preferire fiori nazionali".
    Le aziende florovivaistiche in Italia sono circa 27.000, "di cui 13mila che fanno esclusivamente produzione di fiore reciso", ha spiegato Genovali, sottolineando che "i numeri sono importantissimi, circa 3 miliardi di euro di produzione, con un export in crescita". 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza