Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Soccorso sanitario in 'tele emergenza' grazie a un caschetto

Soccorso sanitario in 'tele emergenza' grazie a un caschetto

In Garfagnana si sperimenta sistema interattivo Rec-Visio 118

LUCCA, 14 febbraio 2024, 11:17

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Al via domani in Garfagnana e Media Valle, in provincia di Lucca, la sperimentazione del sistema di 'tele emergenza' nel servizio sanitario di emergenza e urgenza con i caschetti Rec-Visio 118: consentono un supporto medico a distanza grazie a un collegamento in tempo reale tra gli operatori intervenuti sul posto e i medici che stanno nella centrale operativa del 118.
    Rec-Visio 118 è un sistema interattivo con tecnologia perfezionata dal team coordinato da Piero Castoldi, docente di telecomunicazioni e direttore dell'Istituto Tecip della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa nell'ambito della linea 'P4 - Tele Emergency' di Proximity care. E' composto da un caschetto indossabile dagli operatori - infermieri e volontari in particolare - dotato di videocamera che permette di inviare il video che testimonia lo stato del paziente alla centrale del 118 dove il medico può visualizzarlo grazie a una applicazione e può interagire attraverso un audio bidirezionale che permette di ascoltare e parlare in modo simultaneo. La centrale può poi, a sua volta, attivare ulteriori collegamenti in teleconsulto con specialisti.
    La sperimentazione è in collaborazione con l'area di emergenza urgenza dell'Asl Toscana nord ovest, di cui è responsabile Andrea Nicolini, e con la centrale 118 Alta Toscana che ha sede all'ospedale Versilia, per un'area, quella della Garfagnana e la Media Valle, dove a causa della distribuzione della popolazione e l'ampio territorio montuoso i tempi del servizio di emergenza e urgenza sono statisticamente fra i più lunghi della Toscana. Il tutoraggio medico remoto permesso da Rec-Visio 118, si spiega, si rivela di particolare importanza per patologie definite 'tempo-dipendenti', dall'ictus all'infarto, per le quali una corretta diagnosi in tempo reale può essere risolutiva per il successo dell'intervento. Per almeno 18 mesi le squadre di soccorso utilizzeranno i caschetti - 5 quelli consegnati - nelle attività ordinarie. La sperimentazione sarà monitorata dal team di ricerca di Proximity Care -, progetto realizzato dalla Sant'Anna col sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, il coinvolgimento di Regione Toscana, Asl Toscana no, 23 Comuni della provincia di Lucca, e istituzioni del terzo settore -, per valutarne i risultati e sviluppare ulteriori funzionalità.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza