Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nella Silicon Valley la solitudine diventa emergenza sanitaria

Nella Silicon Valley la solitudine diventa emergenza sanitaria

Prima contea Usa in cui passa risoluzione su allarme isolamento

ROMA, 06 febbraio 2024, 08:55

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La solitudine è una emergenza sanitaria che puo' accorciare la vita, scatenare malattie, e va combattuta. A dichiararlo per la prima volta in una risoluzione ufficiale di un governo locale americano, e' stata la contea di San Mateo nella splendida baia di San Francisco, in California.
    Proprio dove si trova la ricca Silicon Valley, ma dove il 45% dei residenti ha dichiarato di sentirsi solo. San Mateo segue cosi' lo stato di New York, dove pochi mesi fa e' stato istituito un 'ambasciatore onorario' per la lotta solitudine. Lo stesso 'Surgeon General' americano, Vivek Murthy - il capo esecutivo del 'Public Health Service Commissioned Corps' e il portavoce delle questioni di salute pubblica nel governo federale - aveva lanciato l'allarme sul crescente "isolamento degli americani anche prima della pandemia", ricordando che la solitudine e' una causa di morte prematura 'prevenibile' come il fumo. L'Institute of Aging e altri studi hanno legato la solitudine all'aumento dei rischi di diabete, alzheimer, alcolismo, malattie cardiache e anche patologie autoimmuni come il lupus, l'artrite reumatoide. La risoluzione della contea di San Mateo punta allo stanziamento di 47 milioni di dollari per progetti come la creazione di parchi per attivita' comuni, l'aumento dei trasporti pubblici, l'istituzione di aspettative pagate per i lavoratori di modo che passino piu tempo libero, la costruzione di nuove biblioteche con attivita' sociali. Ma l'isolamento e' in aumento in gran parte del globo. L'ultimo rilevamento della Meta-Gallup sullo 'Stato globale di connessione sociale' condotto in 140 paesi, ha dato risultati in qualche modo sorprendenti: in media nel mondo il 24% delle persone interpellate ha affermato di sentirsi isolate socialmente. In testa ci sono alcuni paesi africani ed asiatici. In Usa a livello nazionale il 17% degli americani soffre di solitudine. I paesi in cui i cittadini si sentono piu' connessi sono Germania, Russia, Ucraina, Svezia, Finlandia, Norvegia.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza