Aste Monterey, nuovo record 469 milioni col dominio Ferrari

790 gioielli venduti, con la 410 Sport Spider a 22,005 milioni

Redazione ANSA ROMA

Oltre ad essere il più importante evento al mondo per il settore delle auto d'epoca e da collezione, la Monterey Car Week e, al suo interno, il momento clou rappresentato dal Concorso di Eleganza di Pebble Beach costituiscono anche una precisa occasione di valutazione per l'andamento economico di questo ricco comparto.
   

Escludendo le trattative fra privati (certamente numerose e importanti) le aste che si sono svolte nella settimana nelle diverse location della penisola di Monterey hanno totalizzato - riferisce la compagnia di assicurazioni ed editoria lifestyle Hagerty - un totale di 469 milioni di dollari (nuovo record dopo quello del 2015 con 395 milioni) con il passaggio di mano di oltre 790 auto vendute a un prezzo medio di 590.700 dollari.
    Interessante notare che più di 110 lotti hanno superato il milione e anche questo - oltre che un record - è un forte segnale dello stato di salute del settore e della 'frenesia' dei collezionisti che hanno sfruttato tutte le possibilità (presenza o partecipazione da remoto via web) per conquistare l'auto dei loro sogni.
    "Se qualcuno avesse ancora dubbi sul fatto che questo è un anno forte per il settore - ha detto McKeel Hagerty, Ceo di Hagerty - la settimana di Monterey ha dimostrato che la domanda per tutti i diversi segmenti di auto da collezione è stata molto forte- E quasi tutte le Case d'aste hanno segnalato molteplici e forti offerenti, su più lotti". Diversi esemplari non sono però riusciti a spuntare il prezzo richiesto e Il tasso di vendita complessivo, o quota di auto passate di mano nelle aste, è stato del 79%, poco meno dell'80% dello scorso anno.
    Prima dell'apertura delle aste, alcuni esperti avevano espresso preoccupazione non tanto per la situazione economica globale quanto per la presenza nei cataloghi di intere e importanti collezioni che avrebbero potuto inflazionare l'offerta. Questo è accaduto aad esempio per una Ferrari del 1955 messa all'asta da RM Sotheby's, che è stata venduta per 22 milioni, al di sotto del valore stimato che era compreso tra 25 e 30 milioni.
    Sul fronte opposto spicca il risultato ottenuto da RM Sotheby's con la collezione Masterworks of Design che ha collocato otto Mercedes-Benz 500K e 540K sulle dieci che erano nel catalogo, raggiungendo i 9,9 milioni con la 540K Special Roadster del 1937. originariamente di proprietà del re dell'Afghanistan Mohammed Zahir, Shah.
    Anche le supercar di epoca recente hanno continuato la loro serie positiva, con Broad Arrow che ha stabilito un record per la Ferrari F50 venduta a 5,175 milioni. Sempre Broad Arrow - che fa parte del Gruppo Hagerty - ha collocato l'unica Aston Martin DB5 che è stata di proprietà personale di Sean Connery al valore record di 2,425 milioni, questo - si legge nel comunicato della Casa d'asta - per contribuire al Sean Connery Philanthropy Fund.
    La classifica delle 10 auto più costose tra quelle vendute alle aste di Monterey vede al primo posto la Ferrari 410 Sport Spider del 1955, venduta per 22,005 milioni da RM Sotheby's, seguita da una Bugatti Type 57 Atalante Coupé del 1937 che è stata assegnata per 10,345 milioni dal battitore di Gooding & Company.
    Al terzo posto in questa Top Ten plurimilionaria la Mercedes-Benz 540K Sindelfingen Roadster del 1937, venduta per 9,905 milioni da RM Sotheby's che ha preceduto di un soffio la Hispano-Suiza H6C Siluro Trasformabile del 924 che sempre da RM Sotheby's è stata assegnata per 9,245 milioni.
    Al quinto, sesto, settimo e ottavo posto un quartetto di 'gioielli' di Maranello, tutti proposti e venduti da RM Sotheby's: la Ferrari 500 TRC Spider 1957 (7,815 milioni), la Ferrari 275 GTB/C Coupé 1966 (7,595 milioni), la Ferrari 375 America Vignale Cabriolet 1954 (identico prezzo di 7,595 milioni) e infine la Ferrari 375 MM Spider 1953 (7,485 milioni).
    Al nono posto si è piazzata una Talbot-Lago T150-C SS Teardrop Coupé del 1938, venduta per 7,265 milioni da RM Sotheby's e infine al decimo ancora un capolavoro del Cavallino - che ha piazzato 6 auto nella Top Ten - cioè la Ferrari 250 GT Cabriolet 1958, che RM Sotheby's ha assegnato per 6,825 milioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie