Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nel deposito dei tram sfila il nuovo capitolo di Tod's

Nel deposito dei tram sfila il nuovo capitolo di Tod's

Matteo Tamburini rilegge con dinamismo le icone del brand

MILANO, 23 febbraio 2024, 14:38

di Gioia Giudici

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 Prende il via nello storico deposito dei tram di via Messina, a Milano, il nuovo capitolo di Tod's, aperto dal debutto in passerella della prima collezione firmata dal nuovo designer Matteo Tamburini.
    "La location - spiega il patron di Tod's Diego Della Valle - rappresenta la Milano della ripartenza di allora. Questo è un buon auspicio per Milano e l'Italia, un paese che riparte in piena forma. Oggi mi piace star qua, il movimento non è una parola casuale ma racconta tutto quello che noi stiamo facendo.".
    E parla di movimento anche la prima collezione firmata da Tamburini: "Matteo - racconta ancora Della Valle - è arrivato in azienda un mese e mezzo fa. Noi ci occupiamo da sempre di buon gusto, qualità e artigianalità e credo lo possa interpretare nel migliore modo possibile. Non mi dispiace che Matteo sia un ragazzo italiano partito da provincia, è un buon esempio per i giovani che vogliono mettersi in cammino e fare qualcosa. La sua missione è occuparsi di lusso e qualità con un punto di vista nuovo, un lusso un po' destrutturato".
    Missione compiuta: per la sua prima collezione per Tod's, Tamburini ha scelto "un linguaggio che parla di italianità in modo nuovo - racconta il designer classe'82, marchigiano come il brand - con una dualità tra l'approccio borghese e quello dinamico". Il designer è ripartito dai capi classici del guardaroba per rileggerli in una nuova ottica: la giacca di lana inglese con la fodera di cotone, la camicia più classica lavorata a doppio strato, il twin set borghese portato a 4 strati uno sopra altro, il trench ingigantito in cotone o nappa, il peacot di pelle con inserti di feltro, la field jacket in pelle anch'essa oversize, la mantella avvolgente bordata di pelle, il tubino anch'esso di pelle con le frange sul dorso. Gli abiti sartoriali in twill di lana hanno pantaloni a sigaretta con grandi risvolti e giacche senza collo o monopetto, rubate al guardaroba maschile. E poi gli accessori, anima del brand, con le nuove borse morbidissime pronte da mettere in valigia, il gommino e il mocassino rivisitati con una sottile fascia in metallo o sottili frange, gli stivali, di ispirazione motociclista, in pellami spazzolati.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza