Clima: Fridays For Future, arrivati a Torino primi attivisti

Attesa Greta Thunberg. Attenzione sui Paesi più colpiti ignorati

Redazione ANSA TORINO
(ANSA) - TORINO, 25 LUG - Sono arrivati ieri sera a Torino i primi attivisti che parteciperanno al secondo Meeting Europeo di Fridays for future, che si terrà al Campus universitario Einaudi, insieme al Climate Social Camp, al parco della Colletta. Fino al 29 luglio il calendario vede in programma conferenze e laboratori e nei prossimi giorni ci sarà anche Greta Thunberg.

"In questi eventi parleremo della crisi climatica ed ecologica in corso, e di come agire insieme nei prossimi mesi, confrontando le situazioni nei vari Paesi da cui vengono i partecipanti", spiegano gli organizzatori. "Un tema centrale sarà quello della decolonizzazione del movimento - aggiungono i Fff -. Il nostro intento è di dare la stessa rilevanza alle esigenze e alle voci delle persone da tutti i Paesi, in modo che vengano trattati con la giusta importanza temi che attualmente passano in secondo piano. Quello che accade ora infatti è che le voci delle persone e aree più colpite vengono ignorate, o intenzionalmente silenziate. Per questo motivo abbiamo invitato anche attivisti da Paesi di America Latina, Asia e Africa, particolarmente colpiti dalla crisi climatica e tra i meno responsabili nell'averla causata".

Continua intanto la raccolta fondi per sostenere l'evento: "Abbiamo deciso di autofinanziarci e di rifiutare i finanziamenti da grandi aziende poco etiche". Tramite il portale 'Rete del dono' sono stati raccolti oltre 20mila euro. La raccolta, che ha come obiettivo 30mila euro, terminerà tra quattro giorni. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA