Clima: Timmermans bacchetta Pe,no a taglio del fondo sociale

"Preoccupano proposte su Ets trasporti ed edifici"

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 07 GIU - La proposta di creare un mercato Ue della CO2 per le emissioni da trasporti e riscaldamento (Ets 2) va mantenuta così com'è per "raggiungere i target clima dell'Ue e aiutare la famiglie più vulnerabili".

Così il vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans aprendo il dibattito sul pacchetto clima che sarà votato domani al Parlamento europeo. "Con tutta l'ammirazione che ho per il lavoro che avete fatto - ha detto Timmermans - alcune vostre proposte mi preoccupano, in particolare quella sul nuovo Ets".

Allarmati dal possibile aumento dei prezzi alla pompa e nella bolletta del riscaldamento, e scettici sull'efficacia della misura in termini di riduzione delle emissioni, gli eurodeputati si preparano ad approvare domani un Ets 2 limitato alle attività commerciali, con esclusione dei privati. "Ma così - ha attaccato Timmermans - si mettono i due terzi delle emissioni fuori dal sistema", e si riducono le risorse finanziarie "di cui abbiamo bisogno per riempire il Fondo sociale per il clima che può aiutare le famiglie socialmente più fragili" a far fronte all'impatto economico della transizione energetica. Nei negoziati tra le istituzioni europee, ha concluso Timmermans, la Commissione europea "continuerà a battersi per un pacchetto clima completo, coerente e socialmente giusto". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA